Programma

E’ noto da tempo che alcune lingue presentano affissi nominali che specificano il riferimento temporale dei nomi cui si applicano. In tal modo si può designare un individuo, per esempio un marito, come defunto o divorziato se accompagnato da un morfema “retrospettivo”, o come promesso sposo se accompagnato da un morfema “prospettivo”. Analoghi affissi possono esprimere valenze modali, precisando il significato del sintagma sul piano epistemico (in base al livello di certezza dell’asserto) o evidenziale (in base alla sorgente dell’informazione). Assai più limitata, ma tuttavia documentabile, è la presenza di morfologia aspettuale sui nomi, atta ad esprimere per esempio una connotazione di abitualità.
Le lezioni mirano a fornire un’ampia documentazione su questa rilevante particolarità grammaticale, presente in lingue tipologicamente assai disparate, affrontando anche temi di spiccato interesse dal punto di vista della semantica formale.

Riferimenti bibliografici

I riferimenti bibliografici saranno comunicati e discussi a lezione.

Tipologia della prova

Relazione di seminario

Prerequisiti

Non sono richiesti specifici requisiti. Le nozioni saranno introdotte in maniera graduale e commisurata al preventivo grado di conoscenza della materia da parte del singolo studente.