Programma

            Le lezioni avranno per argomento il progetto leibniziano di sviluppare un calcolo logico analogo a un calcolo algebrico. In particolare verrà analizzato e discusso il saggio intitolato Generales Inquisitiones de analysi notionum et veritatum [Ricerche generali sull’analisi delle nozioni e delle verità].

            Leibniz scrisse le Ricerche generali nel 1686, lo stesso anno in cui avviò la corrispondenza con Antoine Arnauld e compose il Discorso di metafisica. Le Ricerche generali sono il saggio di logica più ampio e interessante scritto da Leibniz: in esso, tra l’altro, si vede chiaramente quanto logica e metafisica siano connesse nel pensiero leibniziano.

            Le Ricerche generali verranno impiegate per introdurre importanti strumenti logici, quali le cosiddette ‘algebre di Boole’ e la semantica ‘a mondi possibili’, che costituiscono ormai parti essenziali della preparazione di chi intende applicarsi allo studio della logica e della filosofia della logica. Lo scritto leibniziano, inoltre, offrirà l’opportunità di presentare e discutere questioni filosofiche concernenti la natura della negazione, la differenza fra intensione ed estensione e tra analiticità, da un lato, e necessità e contingenza dall’altro.

            Le lezioni non presuppongono alcuna conoscenza preliminare di logica. Il docente provvederà a fornire una traduzione in italiano dei testi leibniziani che saranno esaminati durante il corso.

Tipologia della prova

Relazione di seminario

Prerequisiti

Nessun prerequisito.