Programma

Il seminario mette in luce due diverse esperienze, appartenenti a due secoli lontani fra loro, che si sono strettamente intrecciate. Da un lato si ripercorrerà l’opera di Ariosto, ponendo al centro l’Orlando Furioso ma tenendo conto anche degli altri suoi scritti; dall’altro si ripercorreranno tempi e modi del lungo interesse, della vera e propria fascinazione che Calvino ha nutrito nei confronti dell’Ariosto, sia a livello di interventi critici, sia nella riproposta del poema alla radio, sia nelle sue opere di narrativa, da Il cavaliere inesistente al Castello dei destini incrociati. Ci si confronterà così sia con un grande protagonista del Rinascimento, sia con alcuni momenti di snodo della scrittura di Calvino e della cultura letteraria del Novecento.

 

Riferimenti bibliografici

Ludovico ARIOSTO, Orlando Furioso, a c. di E. Bigi, C. Zampese, Milano, Rizzoli, 2012

Orlando Furioso di Ludovico ariosto raccontato da Italo Calvino

Italo Calvino, Il cavaliere inesistente, Il castello dei destini incrociati, Le città invisibili, Se una notte d'inverno un viaggiatore, lezioni americane

Italo Calvino, Saggi, 1945-1985, a c. di M. Barenghi, Milano, Mondadori, 1995

Marco Belpoliti, L'occhio di Calvino, Torino, Einaudi, 1996

Altre indicazioni saranno date nel corso del seminario

Tipologia della prova

Relazione di seminario

Prerequisiti

Non ci sono prerequisiti particolari; il corso è consigliato per tutti gli anni